SESAMO: Semi, Gomasio, Tahin e Olio

capsule-sesamo

SEMI DI SESAMO

sesamo-acquerello

Dai semi del sesamo si possono ricavare diversi prodotti come l’olio o il “burro”, meglio detta crema di sesamo  che viene chiamata in diversi modi in base al paese dove viene usato:

tahin, tajin, tahina, tahine, tahini.

Oltre a questa crema della quale parlerò più sotto, si crea il gomasio, che significa in giapponese: sesamo e sale.

Un solo cucchiaio di questi semi, aggiunto nell’insalata o nei primi piatti può contribuire all’apporto giornaliero di ferro e calcio.

Il sesamo inoltre aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo ematico grazie al suo contenuto di grassi buoni e di fitosteroli.

Infine e’ ricco di acido folico e ovviamente di fibra.

unknown

Tra i minerali presenti nei semi di sesamo citiamo oltre al calcio e al ferro, il fosforo, lo zinco, il selenio, il potassio, il rame ed il magnesio.

Da sottolineare la presenza nei semi dell’acido oleico e linoleico, ovvero l’omega 3, due sostanze con proprietà protettive nei confronti del cuore e del sistema cardiocircolatorio.

L’assunzione di semi di sesamo rappresenta un ottimo ricostituente per le piastrine del sangue e l’emoglobina; infatti la vitamina T in essi contenuta ha la proprietà di far aumentare le piastrine ematiche.

semi-di-nigella-nigella-sativa-detto-cumino-nero-o-sesamo-nero-265

Il sesamo esiste sia chiaro che nero e in medicina cinese e macrobiotica si indica il secondo, come più indicato per aiutare i reni, i capelli ma anche gli intestini.

images-1

TAHIN: crema o burro di sesamo

La crema di sesamo e’ l’alimento principe per tutto il Medioriente, Grecia, Turchia, si arriva fino in Asia, e quindi la Thailandia, le Filippine e la Malesia, ma anche fino in Cina, in Giappone e in India.

Il tahin, seppur con nomi differenti viene usato quasi giornalmente in tantissimi paese per insaporire piatti unici e contorni.

Il tahin in arabo significa macinare ed è una crema molto densa ottenuta dalla tostatura di semi di sesamo che vengono poi pestati.

Una volta tostati, questi semi vengono triturati e ridotti in farina, questa poi viene allungata con olio di sesamo fino a formare una sorta di crema che puo’ essere paragonata al burro.

gomasio-tostatura-sesamo

GOMASIO, in giapponese :goma=sesamo, shio=sale

Il Gomasio e’ una miscela tra semi di sesamo, tostati e sbriciolati e sale, integrale marino.

L’uso del sesamo e’ valido come integratore nella dieta dei bambini e degli anziani, dato che rafforza il sistema immunitario, grazie alla presenza di fosforo, potassio e magnesio, soprattutto nei casi di affaticamento e convalescenza.

E’ in grado di riequilibrare le funzioni dell’organismo in caso di nausea, mal di testa e vomito, il gomasio infatti(un cucchiaino), se masticato lentamente diminuisce fino e annulla la sensazione di nausea e il mal di testa causato da eccessi di zuccheri(bevande zuccherate, dolci e vino).

Inoltre aiuta a ridurre il consumo di sale dalla dieta essendo un insaporitore naturale a basso contenuto di sale.

olio_di_sesamo

OLIO DI SESAMO

Dai semi di sesamo si ricava un olio che è di ottima qualità ed è caratterizzato da un buona presenza di acido oleico e linoleico (omega 3) che sappiamo svolgere un’importante funzione protettiva nei confronti del cuore e del sistema circolatorio e al sistema nervoso.

L’olio estratto a freddo dai semi di sesamo contribuisce inoltre ad abbassare il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue.

Per la medicina tradizionale cinese, ha proprieta’ asciuganti e riscaldanti, quindi e’ utilissimo durante la stagione umida e fredda e per chi soffre di umidità.Conferisce un sapore gradevole e tostato alle verdure e ai cereali.

Le video ricette su come utilizzare questo prezioso ingrediente?

Croccante Morbido

e negli articoli di approfondimento si trovano le video-ricette su:

Hummus Classico a base di ceci  e Hummus Mediterraneo con pomodorini secchi.

Lascia una risposta