Psicogenealogia Junghiana

BANNER Psicogenealogia

“Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino.” C.G. Jung

E’ un percorso di ricerca sulle eredità inconsce trasmesse dalla nostra famiglia di origine.

Tutti noi portiamo con noi un bagaglio invisibile di esperienze, di scelte di vita, di traumi, di esperienze vissute e spesso ripetute che viene passato tra i discendente delle varie generazioni come avviene per i tratti distintivi morfologici, come il colore degli occhi o dei capelli o la forma di un viso, del naso.

L‘”inconscio collettivo” del quale parlava lo psicologo C.G. Jung era un primo accenno a questa memoria emotiva che sopravvive alle generazioni e al tempo e, nell’ambito di una stessa famiglia, diceva che questo inconscio, fa parte dell’eredità trasmessa dagli avi ai discendenti.

La tecnica che uso passa attraverso la compilazione del Genosociogramma, ovvero un albero genealogico commentato, significa inserire ruoli, relazioni ed eventi che uniscono ancora più profondamente i nostri avi tra loro fino a noi.

Si raccolgono i dati di almeno tre generazioni (i nostri, i nostri genitori, e i nonni) , ed osservando la rete di fatti, esperienze e scelte oltre che malattie ed eventi sia belli che traumatici che si ripetano tra le generazioni si analizzano come alcune ripetizioni celino talvolta segreti di famiglia, o fatti taciuti o traumi sepolti che, nelle generazioni successive, sentono l’esigenze di essere riconosciuti e osservati, per liberare la persona e rendere la propria vita maggiormente consapevole.

In linea generale, per lavorare alla storia familiare non è necessario avere fatto delle ricerche ge­nealogiche.

Ognuno porta ciò che sa.

Anche le poche infor­mazioni raccolte possono essere sufficienti per identificare il presente e iniziare il lavoro. 

Poi, nella maggior parte dei casi, arriveranno altre informazioni spesso in modo inatteso e sor­prendente.

Disegnare e comprendere il proprio genosociogramma permette di capire la propria storia e quella della famiglia di origine, situandosi in una prospettiva transgenerazionale.

La cosa importante è capire che, a partire dal mo­mento in cui si inizia un percorso psicogenealogico, si attiva una forma di memoria che attraverso le epoche e gli eventi può evocare un ricordo a cui la coscienza dà significato.

Finalmente possiamo capire come diventare attori consapevoli, sulla scena della vita.

Comprendiamo come abbiamo interpretato ruoli che ci  hanno consentito di mantenere in vita le emozioni e i destini dei nostri avi, spinti da null’altro che da “obblighi d’amore”  o credenze a livello inconscio;

portare tutto questo alla luce, significa poterlo trasformare finalmente a livello consapevole.

Dagli avi non si ereditano solo le caratteristiche fisiche come il colore dei capelli o la struttura corporea, ma anche i segreti, i traumi e i conflitti psichici vissuti in modo drammatico.

 

Il Genosociogramma può poi essere completato con la messa in scena della Costellazione Psicogenealogica®, quale strumento di osservazione, comprensione, risoluzione, riparazione.

Ho notato una stretta correlazione tra discendenti ed avi anche con disturbi legati agli organi, al conflitto con il cibo e quindi con il peso, il metabolismo e le allergie; e disturbi più gravi.

In questi anni ho unito sinergicamente al percorso di rieducazione alimentare, la proposta della psicogenealogia, unendo anche tecniche energetiche per lavorare in profondità su credenze e condizioni radicate.

Bisogna solo capire che si tratta di una trasmissione generazionale inconscia e che può essere portata alla luce tramite il lavoro del genosociogramma.

Le sedute di Psicogenealogia Junghiana e costellazioni si svolgono individualmente e hanno una durata di un’ora e mezza.

Le mie specifiche professionali:

Gaia Deva Bhakti Arrigoni

Professionista disciplinato ai sensi della Legge n. 4/2013

Operatore Olistico SIAF num.PI2068P-OP  livello Professional  

in campo della Nutrizione Macrobiotica ed Ayurvedica

Facilitatrice in Psicogenealogia Junghiana®  e Costellazioni psicogenealogiche® 

Operatrice in Reiki Usui (terzo livello A.I.R.E.) e ThetaHealer® (DNABase) certificata ThetaHealing® 

 

 

Lascia una risposta