CURCUMA e GOLDEN MILK

 unknown-1
La Curcuma e’ una pianta erbacea, perenne, dotate di rizoma e coltivata prevalentemente nelle regioni tropicali. ll suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa zafferano; infatti la Curcuma è anche nota col nome di Zafferano delle Indie.
In India è conosciuta ed utilizzata da almeno 5.000 anni, come medicina, spezia e anche colorante; botanicamente parlando, la curcuma appartiene alla famiglia delle Zingiberacee.
La pianta della curcuma è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe, la spezia o droga e quindi i principi attivi, sono contenuti nei suoi rizomi.
cucuma_proprieta-e-benefici
Per ottenere la polvere gialla:
I rizomi vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodiché vengono schiacciati  fino ad ottenere una polvere  giallo-arancione che viene comunemente utilizzata come spezia nella cucina del Sud Asia.
La spezia che si ricava dalla curcuma e’ di un bel colore giallo dorato e contiene centinaia di componenti, in particolare: la curcumina.
Altri componenti sono: potassio e vitamina C, inoltre gli oli eterici amari presenti che sono in grado di stimolare la formazione di enzimi digestivi.
Secondo uno studio pubblicato sulla rivista ” Cancer Research”, la curcuma avrebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel trattamento del tumore alla prostata; e in base a recenti studi
e all’osservazione di  parte della popolazione nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di curcuma è altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa, sembra infatti che la curcumina sia utile a contrastare l’insorgere di diversi tumori trai quali quelli del: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e anche la leucemia.

La curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell’organismo, in particolare del fegato e come antinfiammatorio in generale, ricca inoltre di proprietà antiossidanti che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l’invecchiamento delle cellule.

Molto valida anche per la sua azione cicatrizzante, in India infatti viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d’insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti.

Alcune ricerche hanno messo in evidenza che l’aggiunta di piperina estratta dal pepe nero (piper nigrum) consente una migliore assimilazione della curcumina da parte dell’organismo.

Per completarne l’assimilazione si consiglia anche l’associazione di enzimi vegetali(le verdure!).

Si è inoltre constatato che l’effetto della curcumina è ancora più evidente quando associato ad un isotiocianato presente in verdure come il cavolo, i broccoli o il cavolo rapa.

Per far assimilare correttamente questa preziosa sostanza nel nostro stomaco ed intestino, abbiniamola a delle verdure, meglio se cavoli, broccoli con del pepe nero.

 

golden milk

In sinergia con gli alimenti uniti nella famosa ricetta del Golden Milk aiuta per :

Prevenire e arrestare la crescita del cancro e riduce gli effetti collaterali della chemioterapia.

Ottimo per le malattie respiratorie si riscalda il corpo ed e’ efficace per curare l’asma e la bronchite.

Antispasmodico per i crampi mestruali,migliorare la produzione del latte e velocizza la contrazione delle ovaie.

Utile per dolori a ossa e articolazioni e quindi per l’artrite, perché’ contribuisce a rendere flessibili le articolazioni e i muscoli riducendo il dolore.

Ottimo purificatore del sangue,  aumentare la circolazione sanguigna nel corpo, e pulisce il sistema linfatico e i vasi sanguigni da tutte le impurità.

Ottimo antinfiammatorio, protegge per  ulcere dello stomaco e le artriti come abbiamo detto prima.

Un’aspirina naturale nella medicina ayurvedica che può curare il mal di testa, i gonfiori e i dolori.

 

 RICETTA RIVISTA IN CHIAVE AYURVEDICA-MACROBIOTICA DELLA MIRACOLOSA BEVANDA chiamata :

GOLDEN MILK

golden_milk

Questa bevanda l’ho presa per anni mentre soggiornavo in Kenya e studiavo alla scuola ayurvedica, avendo all’epoca un tumore alla pelle, dovevo usare degli accorgimenti differenti e insieme al mio insegnante di dietetica cinese e macrobiotica abbiamo creato una ricetta valida per molti ma altrettanto se non ancora più curativa.

  • 1bicchiere di latte di miglio (se è possibile si consiglia di farlo in casa vedi nostri articoli a riguardo);
  • 1Cucchiaio di succo di curcuma fresca grattugiata o estratta con estrattore se secca fate 2cucchiai di polvere;
  • 1 cucchiaino disciolto nel latte di kuzu (amido eccezionale vedi nostro articolo)
  • 1 cucchiaino di malto di riso
  • 1 stecca di cannella da lasciare in infusione o 1 cucchiaino di cannella in polvere;
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 2 Cucchiaini di zenzero fresco grattugiato

    La Preparazione:

    Mettere in infusione nel latte di miglio la cannella e il succo di zenzero, col pizzico di pepe  e far riscaldare lentamente.

    Intanto disciogliere in un poco di latte di miglio conservato a parte il kuzu e mescolare bene e aggiungere la curcuma.

    Aggiungere quindi alla miscela che sta arrivando a bollore il secondo composto e mischiare lentamente in modo che il composto diventi un po’ denso, cremoso.

    Il Golden milk aiuta a disintossicare ma non solo…io la prendevo dopo circa un’ora che a stomaco vuoto bevevo acqua calda e qualche goccia di limone.

    La facevo fresca ogni mattina e ogni tanto la bevo ancora come merenda.

 

 

Buon Appetito!!

2 commenti a CURCUMA e GOLDEN MILK

Lascia una risposta