BANANA? WHY BANANA?

dolce_banana_coin_wallet-r03a13923671f4c34a0d8d6453144d417_ftd1z_8byvr_630

BANANA ?NO GRAZIE!

dolce_banana_coin_wallet-r03a13923671f4c34a0d8d6453144d417_ftd1z_8byvr_630

La convinzione che “le banane facciano bene” e’ oramai radicata grazie a campagne marketing e di comunicazioni efficaci.

Un passo indietro per far comprendere perché , chi si occupa di spiegare il cibo e i suoi effetti sul corpo, attraverso le visioni della macrobiotica, della dietetica cinese e dell’ayurveda, considera la banana un frutto, tropicale e non adatto per tutti e per tutte le stagioni.

 

equilibrio2Il principio guida che ci aiuta a comprendere le scelte alimentari migliori, attraverso le lenti della macrobiotica o della dietetica cinese, o anche di quella ayurvedica , si chiama Principio d’armonia degli equilibri.

Il Principio d’armonia degli equilibri, ci fa capire che le nostre scelte ci possono aiutare a vivere in equilibrio con l’ambiente in cui viviamo e anche con altri aspetti dello stile di vita e con il momento che stiamo vivendo.

 

Il mezzo che serve per valutare l’equilibrio è il principio di espansione/dilatazione  e contrazione/concentrazione, detto anche yin e yang nella visione cono-giapponese. L’armonia sta nel trovare un equilibrio dinamico tra questi opposti, come accade tra:

giorno e notte, freddo e caldo, umido e secco, dolce e salato e cosi all’infinito negli opposti.

 

Il principio degli opposti in equilibrio, ci fa capire che c’è un rapporto di polarità tra gli esseri viventi e l’ambiente.

Quando l’ambiente è freddo e umido, gli esseri viventi devono creare equilibrio immagazzinando fattori che possono trattenere il calore e mantenere integra la loro forma. (andate al link sui Raffreddori dove spieghiamo su cosa fanno gli alberi in autunno ma anche noi!)

 

ghana-nordMentre quando un clima è sempre caldo, come accade nelle fasce climatiche tropicali, ciò che cresce rapidamente e ha proprietà’ zuccherine, contiene fattori espansivi e raffreddanti.

Per questa ragione, fra tutti i frutti quelli tropicali sono estremamente espansivi.

Se penso alla banana, io che ho vissuto in zone equatoriali, dall’Africa (Kenya) alle Antille(Jamaica), penso al caldo torrido, alla vegetazione tropicale.

Il caldo ti porta l’esigenza di avere qualcosa di molto zuccherino per aiutarti ad integrare quello che si perde con la sudorazione ma al tempo stesso che ti aiuti a sudare per non surriscaldarti!

 

 

 

Per spiegare meglio cosa rappresenta una banana, cerchiamo di ricordarci che e’ un frutto, quindi la parte più esterna della pianta. Le banane crescono solo al caldo tropicale, sono molto, ma molto ricche di zuccheri e a ragione di queste loro caratteristiche, in dietetica cinese e medicina macrobiotica si dice che “hanno un effetto molto espansivo” nel corpo.

 

traspirazioneInfatti quando si mangia una banana, tutti i tessuti del corpo subiscono un effetto che stimola la dilatazione degli stessi e spinge verso l’esterno il calore dall’interno attraverso la pelle.

Questo avviene grazie al forte contenuto di zuccheri, che permettere al corpo di sudare e far cosi abbassare la temperatura del corpo (un po’ quello che accade quando beviamo il vino, la birra, i superalcolici), ed e’ quello che accade anche alle piante, tramite le foglie: sudano!

 

La banana è molto zuccherina, tanto dolce ed è ricca di sostanze che hanno quindi un effetto espansivo nel sangue, soprattutto grazie al potassio e alla vitamina C che aiutano a portare fuori sostanze, e quindi anche il calore ecc.

Le banane  avendo un’origine tropicale sono molto utili come frutto, dove cresce e per chi ci vive ai tropici.

Molto meno adatto invece, per chi come noi viviamo in Europa, in Italia e magari consumiamo banane quando qui e’ inverno.

Stagione ottima all’equatore, quella dei nostri mesi invernali, per la maturazione dei frutti dato che la’ il caldo e’ torrido,

molto meno qui invece dove fa freddo e umido.

Le banane hanno un effetto energetico dispersivo e possono contribuire in molti soggetti alla perdita di calore , dato che servono per termoregolatore per raffreddare un corpo esposto ai 40 ed oltre gradi della fascia tropicale, dove cresce.

Questi frutti e un po’ tutti quelli che crescono in climi più caldi dei nostri, danno una spinta al corpo per la sudorazione che serve appunto per evitare un eccesso di temperatura corporea, ma con una conseguente perdita di sali minerali e  in alcune persone anche di forza vitale.

 

russia-neve-giugno

Vi verrebbe in mente di mangiare melone o anguria ghiacciati in dicembre?

Perche’ allora la banana?

Cito le parole di uno dei miei professori, in questo caso di macrobiotica:

Quando mi incontro con altri insegnanti e consulenti in giro per il mondo, si parla di casi particolari e problemi più generali. Quello che notiamo tutti è che ci sono certi alimenti che sembrano creare dipendenze: oltre alle vere droghe, le droghe più comuni sono zucchero, caffè e cacao e, ovviamente, ai primi posti in classifica troviamo sono le banane.

Tantissime persone mangiano banane regolarmente, convinte che la frutta faccia comunque bene e in più le banane sono ricche di potassio e vitamine. Così si incoraggiano i bambini a mangiarne tutti giorni, ed è molto facile che piacciano.

Questa crescente tendenza in Italia, può contribuire all’insorgere di molti problemi nello sviluppo dei ragazzi.

L’effetto dispersivo delle banana può:

1)Disturbare la formazione del sistema nervoso, in quanto questo sistema è costruito da una concentrazione di sali minerali che formano dei tessuti molto contratti e le banane disperdono i sali e indeboliscono le strutture;

2)Lo stesso argomento è valido per lo scheletro (le banane possono essere una delle cause della scogliosi) e per i denti.

3)Creare disturbi nello sviluppo sessuale e nell’armonia ormonale del maschio e della femmina.

4)Ridurre la capacità di concentrazione e creare anomalie nel comportamento.”

(Martin Halsey biologo e docente di medicina macrobiotica)

 

Bisogna sottolineare che se si mangiano spesso, ovvero quotidianamente, alimenti molto “forti”, ricchi di grassi animali  (carne, uova, formaggi, pesce grasso) e sale, in qualche modo, anche se solo in parte, si controbilanciano gli effetti iper-espansivi delle banane.

b44d383aaf4b12a77ff0262b8e2429ec9a18c1927c2474e95974f2468c4d604d_1

Se invece, non si hanno, come la maggior parte della popolazione ha purtroppo:

~problemi di voglie di dolci,

~cali di attenzione e concentrazioni legati alla glicemia,

~difficolta’ a rimanere svegli dopo i pasti principali,

ed ovviamente se :

~non si soffre di diabete o

~non si hanno problemi legati al sovrappeso,

allora le banane possono anche essere consumate occasionalmente durante la settimana, senza incidere con sintomi amplificati.

 

 

Ma se gli eccessi alimentari verso cibo animale e il salato non sono presenti nel vostro quotidiano, o se invece sono presenti casi di debolezza del corpo come sopra esposto, allora l’effetto di dispersione/dilatazione/espansione delle banane ha un effetto amplificato e non ci sono davvero d’aiuto!

 

equilibrio2

Il principio d’armonia ci fa capire che :

non conviene mangiare alimenti di origine tropicale se non viviamo ai tropici,

che la dieta dei ragazzi in fase di crescita e sviluppo necessita di scelte che facilitino la formazione di strutture molto forti, come ossa, denti, neuroni, ormoni, con conseguenze legate anche allo sviluppo del carattere e della personalità.

 

 

 

 

 

Direi che la storiella della banana buona con il turbante deve essere smascherata,8c8f1bff6c28ccc97c6ad42d5f2beb7b_400x400

raccontata diversamente e capire che siamo stati un po’ troppo ingannati!

Quindi…

pensateci la prossima volta che vi viene da mangiare una banana fuori stagione

e soprattutto come spuntino quotidiano!

 

Quando e’ estate da noi, siamo ricchi di cosi tanta frutta da averne l’imbarazzo di scelta e di gusti, senza per questo privarci di tutti i sali minerali dei quali necessitiamo!

E se per caso dopo tutta questa lunga spiegazione vi state ancora dicendo:

” ma io la banana la prendo per il potassio…”

Andate a questo link :http://www.scienzavegetariana.it/conoscere/nutrienti/potassio.html#frutta

e fate il gioco di chi vince sul potassio!

A parità 100g di albicocche disidratate (secche ne contengono un pochino meno), sono molto più ricche di potassio ma molto di più che 100g  banana: albicocche 1260 verso banana 350!

t578

E se dobbiamo stare attenti agli zuccheri e la nostra ossessione rimane la paura di non avere abbastanza potassio in corpo in estate: scegliamo le verdure!

Cavoli, broccoli, indivia, finocchi, e molti altri vegetali ne contengono tanto se non di più. Lo stesso vale per i cereali integrali per non parlare dei legumi.

 

Concludo con una riflessione:

quanto sappiamo davvero interpretare con una visione a 360 gradi le informazioni che ci inseriscono nell’imbuto del tubo catodico,

o del pc, o dello smartphone ?

Se volete sapere di più, venite ai nostri incontri sulla cucina e l’alimentazione consapevole.

Scardineremo insieme, riflettendo in maniera un po’ piu’ ampia, falsi miti e convinzioni che spesso sono il risultato di una manovra economica e non necessariamente legata alla salute nostra e del nostro pianeta.

Un commento a BANANA? WHY BANANA?

Lascia una risposta